Si chiama “Net-work”. Non “Net-game”, “Net-play” o “Not-work”…

Ti trovi in:/, Networker Vincente Academy, News/Si chiama “Net-work”. Non “Net-game”, “Net-play” o “Not-work”…

Si chiama “Net-work”. Non “Net-game”, “Net-play” o “Not-work”…

2021-03-04T12:59:09+01:00

In Italia abbiamo un problema di fondo: ci piace molto (troppo!!!) l’idea di guadagnare senza lavorare, il “modello gratta&vinci”, per intenderci.
Questa disposizione all’eccessiva comodità, cozza pesantemente con la realtà vera della nostra attività di marketer del Network…

In che modo?

Beh, a partire dal nome!
Si chiama “Net-work”! Non si chiama “Net-game” o “Net-play”.
Questo implica che c’è da farsi il mazzo, e anche se ora deluderò molti di quelli che cercano il business che da un giorno all’altro cambierà loro la vita, la verità è che si tratta di lavorare!
Ovvio, si tratta anche di guadagnare, ma questa è solo una conseguenza dell’impegno e delle competenze precedentemente profuse.

Chiunque svolga l’attività di Network in maniera seria sa che compresi nel pacchetto ci sono i km da fare, le persone da incontrare, le ore al telefono da contare, i collaboratori da coinvolgere, incoraggiare, entusiasmare.
Nulla di quanto sopra citato è facile.
È semplice, per un fatto puramente legato alla metodologia di lavoro, ma non facile.

E vi dirò di più, una delle frasi che ripeto più spesso nelle aule è:
“Tutto quello che arriva velocemente (o facilmente), velocemente se ne va”.

Che sia ben chiaro a tutti: non sono soldi facili!
Come appena detto, parliamo di un’attività imprenditoriale semplificata rispetto alle altre attività d’impresa, che prevede per alcuni – i più bravi – alti guadagni (come accade nel mondo dell’impresa tradizionale), derivanti dal lavoro di rete.

Impegno,
sudore,
sacrificio,

devono essere i verbi accompagnatori di ogni marketer del Network.

Quello che faccio ogni giorno è impegnarmi al massimo delle mie capacità per diffondere in Italia la cultura del Networker professionista.
Ho prodotto migliaia di contenuti dedicati a questa attività rivoluzionaria, creato una community che conta 15.000 persone con l’obiettivo di sollevare una volta per tutte la coltre di fumo e nebbia che circonda l’immaginario collettivo nei riguardi del Network Marketing e generare, attraverso la formazione, sempre più Guide che possano diffondere competenze e professionalità.

Il Network non è un gioco, non è una moda né un business momentaneo: è una vera e propria professione, trattiamola e comportiamoci come tale!

Se volete, rimaniamo in contatto sul canale Telegram dedicato al Network, vi aspetto!

Gianluca Spadoni