La vittoria, nello sport come nella vita, è frutto di un processo, volto a migliorare la perfomance.

Ti trovi in:/, News, sales force/La vittoria, nello sport come nella vita, è frutto di un processo, volto a migliorare la perfomance.

La vittoria, nello sport come nella vita, è frutto di un processo, volto a migliorare la perfomance.

2020-11-10T12:40:48+01:00

Quello di perfomance è un elemento che permea gran parte della nostra vita, in ambiti diversi e trasversali. Imparare a migliorare le nostre performance contribuisce quindi a dare una svolta positiva alla nostra vita, professionale e personale. 

Nell’intervista per Radio Evolution Forum, Sara Serafini affronta l’argomento con Max Damioli, massimo esperto di performance, ecco quindi i sui consigli per migliorare le nostre perfomance.  

Sara –“L’ambito dello sport è quello in cui si spende più spesso il concetto di Performance. È l’unico ambito dove è applicabile?  

Max – “Assolutamente no, lo Sport è probabilmente l’ambito dove è più facile pesare la performance  perché è misurabile. Gestire una famiglia con diversi figli, o un genitore malato. Avere un negozio, avere un’azienda con dipendenti, non sono forse aree dove è necessaria la performance? La vita stessa non è forse un Centathlon? Devi saper fare cento cose e almeno cinquanta in maniera ottima altrimenti diventa tutto difficile. Penso che la performance la si debba pensare applicata a tutte le aree della vita. Lo sport è una parte e una metafora della vita, in ogni caso è importante saper migliorare le proprie perfomance”.  

Sara – “Per aumentare le proprie performances bisogna essere sportivi?” 

Max – “Ovviamente no. Certo lo sportivo è facilitato dall’abitudine all’allenamento, all’impegno per migliorare i dettagli. Mentre in altri ambiti si è abituati a lavorare più seguendo la routine. In qualche modo siamo tutti sportivi, come dicevo prima del Centathlon della vita, abbiamo tutti bisogno di rendere meglio e portare sempre più in altro le nostre performance, centimetro dopo centimetro fino a portare l’asticella fino all’altezza desiderata. E dobbiamo tutti conoscere semplici trucchi e applicarli nell’allenamento di tutti i giorni. Perché l’allenamento è l’unico modo per migliorare la performance”.  

Sara –“A proposito di trucchi, hai un piccolo suggerimento che possa essere valido per tutti?”  

Max – “Siccome mi sento generoso, oggi ve ne propongo due. Il primo è così detto la piramide, al cui vertice abbiamo il sogno, il motivo per cui ci si allena. Quello che è dietro all’orizzonte. Il sogno guida la  psiche, ma non lo puoi controllare se non in maniera minima. Negli ultimi quattro anni ho seguito degli  atleti che hanno inseguito il sogno di partecipare alle olimpiadi, che per motivi del tutto indipendenti dalla loro volontà non si sono tenute, così non hanno potuto realizzare il loro sogno. Abbiamo invece il controllo totale sul processo di allenamento. È qui che sei tu a decidere cosa mangi, quanto dormi, quanto ti alleni. Così si migliorano le perfomance, migliorando le perfomance si migliorano i risultati e migliorando i risultati è più facile arrivare a vincere. Il primo trucco è quindi lavorare sul processo. Il secondo consiglio è quello di  non cercare la perfezione, la perfezione non esiste, bisogna invece occuparsi della progressione sapendo capitalizzare i miglioramenti marginali. Lo 0,3% di miglioramento al giorno è garantito che sia raggiungibile da chiunque, moltiplicato per un anno, considerando anche un mese di vacanza, porta a raddoppiare le proprie perfomance. Basta poco quindi, per guadagnare posizioni e migliorare i propri risultati e le perfomance. Spero che questi trucchi vi siano piaciuti e soprattutto vi siano utili”. 

I suggerimenti di Max Damioli sono sempre utilissimi, come tutti quelli che gli ospiti di Radio Evolution Forum ci regalano intervista dopo intervista e che trovate sul canale Telegram di Evolution Forum. Ringraziando Max Damioli per la sua disponibilità, tutto lo staff di Radio Evolution Forum vi dà appuntamento alla prossima puntata.