La formazione aiuta. Network Marketing in crescita come prima professione.

-Continuano a crescere positivamente i numeri del network marketing in Italia. I fatturati nel nostro Paese sono aumentati fino a quattro volte in più rispetto a gran parte degli altri Paesi importanti europei ed extraeuropei: + 14% nel 2016 sul 2015 e +13% nei primi mesi del 2017 contro il 3% (fonte Seldia per l’Europa) e il +4% (fonte Wfdsa per i dati globali). I dati ISTAT sul commercio tradizionale attestano per il 2016 rispetto al 2015 i seguenti indici: valori vendite + 0,1% e volumi vendite – 0,3%. L’Italia è il quarto Paese europeo dietro a Germania, Francia e Gran Bretagna, e dodicesimo al mondo in questo settore, guidato a livello globale da potenze come: Stati Uniti, Cina, Corea del Sud e Germania. -Secondo alcuni dati forniti dalla società di formazione Evolution Forum di cui Gianluca Spadoni, formatore delle reti vendita in Italia, è direttore scientifico, si rivela come nel network marketing sia la formazione specifica a incidere sempre di più nella crescita di questi numeri e nella scelta, da parte degli operatori, di fare di questa la prima professione, lasciando il posto fisso.

Settembre 2017 – I numeri del 2017 parlano chiaro, il network marketing è un settore in crescita; si attestano corsi e master universitari dedicati alla formazione di questi professionisti e scuole di specializzazione dedicate, come Evolution Forum, società di cui Gianluca Spadoni è direttore scientifico, vedono sempre più richiesta di formazione da parte di un numero crescente di networker che approccia a questo mondo in modo professionale, scegliendo la formazione in aula.

Dai dati raccolti in occasione dei corsi professionali di Spadoni nel corso del 2017, si registra un trend di crescita lento ma progressivo nel favorire l’attività di network marketing come prima professione, favorendola al posto fisso o alla precedente attività imprenditoriale. A fare questa scelta sono coloro che hanno alle spalle più corsi di formazione e hanno acquisito più esperienza nella gestione delle vendite, dei collaboratori e della relazione coi clienti, grazie al supporto formativo professionale.

Il numero dei networker dei corsi Evolution Forum che scelgono la via esclusiva della professione è oggi al 17,84% contro un dato che per tanti anni si attestava intorno al 5%. Resta sempre maggiore il numero di chi la esercita come seconda attività (82,16%) in appoggio a un lavoro dipendente (55,92%)o comunque per una fase transitoria prima di operare la scelta definitiva, ma il trend è indubbiamente significativo. I dati dati emersi dai corsi Leader Seminar, specifici per chi è già più veterano del settore, confermano che le principali motivazioni che spingono a diventare professionisti del networking sono: la possibilità di aumentare il proprio reddito al 27,59%, l’aspirazione a un cambio radicale dello stile di vita, più libero e flessibile (29,31%)e la ricerca della soddisfazione personale nello svolgimento dell’attività (20,69%).

Anche i dati Avedisco 2017 confermano che la vitalità del settore della vendita diretta in generale è anche dovuta alla costante attenzione da parte delle aziende associate nei confronti delle attività di formazione e addestramento delle reti vendita: solo nel 2016 sono stati organizzati: 3956 corsi di addestramento per un totale di 274.465 partecipanti e 1.029 corsi di formazione dedicati a 102.7171 aspiranti incaricati.

In una società sempre più tecnologica e globalizzata, questo modello di business si distingue per il forte valore dato ai rapporti interpersonali e di fiducia che viene a crearsi tra incaricari alle vendite e consumatori. Le aziende che si rivolgono al network marketing hanno aumentato il fatturato in percentuali a doppia cifra, definendo un trend in forte controtendenza rispetto alla stasi del commercio tradizionale. Il settore che cresce in maniera esponenziale nel network marketing è quello dei servizi che, con un incremento di oltre il 51% rispetto al 2016 si attesta come il comparto più emergente.

“L’ascesa del network marketing come business dei prossimi anni è un fenomeno che ci si aspettava.” – Spiega Gianluca Spadoni – “I numeri di oggi rispetto al passato dimostrano l’anticiclicità del settore rispetto all’andamento economico nazionale e la dimostrazione della crescita di consapevolezza che questa professione non sia più vista come un ripiego in un momento di crisi economica ma che sia una scelta consapevole basata sulla gestione di un lavoro all’avanguardia per flessibilità di orari e luoghi, importanza del valore umano e meritocrazia. Tutti i dati obiettivi e tutti gli elementi che raccolgo in presa diretta dalle migliaia di persone che partecipano ai miei corsi e quelle che intervengono, sempre più numerose, nella mia pagina Facebbok, portano a ritenere che la tendenza realistica dei prossimi anni sarà di ulteriore crescita e sviluppo di fatturati”.

2019-03-12T14:17:12+01:00